Poesia – Il verso nascosto nell’immagine profilo

da | 6 Mag 2020 | Nuvolie

L’amore? nascosto dietro un like pensato.

La pelle d'Amore lacera gronda
il suo viso infranto in sorriso,
che si ripete come in un colpevole
tagliente sogno di ricordi fusi
nello sguardo nebbioso del poeta in cammino.
Colui che stanco cammina, lacero,
senza più mezzo cuore da scoppiare.
Che curvo in sé cammina, madido
di pioggia, lacrime e sangue,
verso di lei, pensando a lei, senza lei.
Nel cielo di nuvole d'acqua notturna,
l'aria spugnosa un trapestio di gocce
sulla testa e sulla strada intelligibile,
ridotta a trama dritta d'illusioni
tramutando richiami in firmamento | di passi, nascosti, dell'amante che cammina,
nell'amaro impossibile amore,
nell'impietoso sorriso postato
che ha sconfitto le altre cose belle in quanto a bellezza,  
forse solo dopo la faccia d'un vecchio felice
o al momento in cui si dimentica una sconfitta, - è un poeta,
senza più un sol cuore da scoppiare
nel sanguigno vestito esploso nel petto,
figlio di muse scagliato all'addio
nella sempiterna moltitudine digitale, Lui cerca
Lei, bloccata in fascino di luce... E rabdomante di bellezza nella vacuità social
cammina verso quei lunghi capelli in sparsa stasi
lungo la sua flessa schiena in appoggio sul tondo, - la malizia dell'inamovibile -
verso chi lo respinge a sé stessa,

"Quegli occhi sanno la bellezza che li circonda",
senza nemmeno più un cuore da scoppiare,
cammina verso un'altra sconfitta d'Amore
da dimenticare in stillicidio di versi.
Ma cammina verso chi rasserena,
un istante, la tempesta... E s'aprono gli stanchi occhi
e sbocciano nuovi battenti petali rossi nel petto.                                                                                            

Franck Lefleur

Murales di Banksy.

Ti è piaciuta la pagina? Condividila in un click!