Poesia – Bella, bellum. Già al mattino.

da | 24 Ago 2020 | Nuvolie

Nuvolia dell’unica guerra che ci è dato combattere. In rime barbare.

Come sei bella? Mi chiedi e rido.
"Non come luce ma ombra e lido",
perché sempre oscuro e schivo
sta il cuore.
E alle altre donne racconto storie
e, sai, mi sentono. E sospirano…
Perché sanno: i miei silenzi, tutti,
parlano di te.
Io che sono solo un uomo solo
e solo t'amo ora che qui scrivo,
e schivo come soldato il nemico
notti d'amore.
Perché vivo ed è una guerra.
Ma dove cederei la mia terra
per un tuo bacio, o per rivederti
già al mattino.

Franck Lefleur