Uno sguardo oltre il Pincio

Uno sguardo oltre il Pincio

Davanti a me è sempre presente una chiesa che preferisco al paesaggio, a cui invece do le spalle; è traballante come fosse un vecchio millenario e come questo sta ferma, perché se facesse un solo altro passo, la trama di travi di legno che la sorregge alla vita...
Spelacchio

Spelacchio

Quando ero piccolo avevo un piccolo albero di Natale spelacchiato, di plastica, con appese non troppe palline, tutte diverse, mentre alcuni miei amici avevano grandi alberi opulenti di sfere luccicanti, tutte simili. E molti di loro, nonostante questo, cambiavano ogni...
Uscire dalle torri d’avorio

Uscire dalle torri d’avorio

Per Flaubert la poesia si cela in torri d’avorio lambite dalla merda del mondo. Io invece penso che la poesia stia negli interstizi fra i mobili, nelle case, non necessariamente d’avorio, di tutti; in quegli spazi angusti dove non arriviamo a pulire con la...